Confusa? Fermati ma non bloccarti

Ti sembra di aver perso la strada. Sei confusa e stenti a comprendere quale sia la direzione da prendere.
Quello che prima nella tua vita andava bene e ti piaceva, ora sembra aver perso valore.
Forse un evento esterno ha cambiato improvvisamente le carte in tavola, o forse tutto è iniziato con un’insoddisfazione che a poco a poco si è insinuata nelle tue giornate, fino a farti percepire che nel tuo presente c’è qualcosa che non va.

Hai bisogno qualcosa di diverso, di cambiare strada, di un nuovo percorso di vita o di lavoro – o forse di entrambi.

Ma cosa cerchi esattamente ?
Qual è la direzione da prendere ?

La confusione oggi pervade ogni cellula del tuo corpo e, più ti affanni a cercare risposte in ogni dove, più ti senti confusa.

 

Due le scelte possibili :

  • puoi far finta di niente e continuare la solita vita oppure
  • puoi decidere di affrontare la confusione che hai dentro di te

La prima è evidentemente la più facile: richiudere il momento di smarrimento nel cassetto da cui ha fatto improvvisamente capolino, è la via più semplice ed immediata. Puoi aggiungere impegni alle tue giornate, puoi distrarti con gli amici o stordirti con il lavoro, ma non è “facendo finta” che questa confusione non esista che le cose si risolveranno.

Affrontare il momento che stai attraversando e la confusione che porta con sé, è la strada certamente più dura, ma se percorsa fino in fondo, è anche quella che ti permette di fare nuovi passi verso la felicità.
Certo richiede una maggior fatica e uno sforzo più consistente ma il risultato è la tua crescita personale e la tua serenità.
Credo ne valga decisamente la pena !

 

Come affrontare la confusione

 

Ma nel caso decidessimo di intraprendere il viaggio per fare chiarezza dentro di noi da cosa dobbiamo partire ?

In questo caso il primo passo è in realtà un “non passo”. Fermati ! 

Smettere di correre e smettere di riempire il tempo con “succedanei di felicità” – socials, shopping, distrazioni di ogni genere è la strada.
Prenditi del tempo, di qualità e tutto per te.
Molla qualche impegno o delega parte delle incombenze quotidiane a qualcuno, e trova ogni giorno del tempo da dedicare completamente a te stessa.

Puoi meditare, camminare, scrivere un diario, aprirti con una persona che è in grado di comprenderti senza giudicarti.
Lascia che i pensieri che affollano la tua mente abbiano la possibilità di fluire liberamente, fai loro spazio, accoglili.

E poi mettiti in ascolto delle tue emozioni.

Chiediamoci più volte durante il giorno “Cosa sto provando ora?”

Fermarci ci permette di entrare in contatto con la parte più vera e profonda di noi senza essere distratte dalle infinite richieste del mondo.

Ogni giorno fermati più tempo che puoi, fermati più volte che puoi. Da sola, con te stessa.

Fermarsi, non è una perdita di tempo.
Fermarsi è fare pausa consapevole ed intenzionale nel proprio cammino, un momento di riflessione e valutazione.

Quando ci fermiamo diamo a noi stesse il permesso di prendere fiato, riconsiderare le nostre priorità e comprendere dove vogliamo andare.

 

Un solo grande rischio

 

Fermarsi per metterci in ascolto, è un gesto di amore e rispetto verso noi stesse.
Su questo non c’è dubbio.

Ma quando ci fermiamo dobbiamo tenere presente che corriamo un grande rischio, quello di bloccarci.

Porsi domande, riflettere, ascoltarci ed indagare dentro di noi è fondamentale e necessario, ma dobbiamo stare attente a non chiuderci in noi stesse, nel nostro rimuginio mentale e soprattutto dobbiamo stare attente ad evitare che la confusione ci blocchi completamente.

Ci sono differenze sostanziali tra fermarsi e bloccarsi.

Quando ci blocchiamo non stiamo più facendo chiarezza, non stiamo più ascoltando noi stesse.
Quando ci blocchiamo, senza più percorrere alcuna strada, significa che siamo intrappolate dalle nostre paure.

E più a lungo restiamo immobili, più ci sembrerà difficile muoverci.

La mancanza di fiducia in noi stesse potrebbe prendere il sopravvento e farci sentire incapaci o inadeguate nel compiere qualsiasi azione.
La paura di sbagliare direzione o di fallire mettendosi in gioco in un nuovo compito o progetto potrebbero essere le cause della nostra paralisi.
Potremmo, ad un certo punto, ritrovarci incapaci di prendere decisioni, di procedere e di affrontare le sfide che abbiamo di fronte.
Potremmo continuare a procrastinare, anche per mesi. Se non anni addirittura.

C’è una linea sottile, e a volte impercettibile, tra una pausa di riflessione salutare e necessaria, e rimanere bloccate nel proprio cammino.

 

Fermati ma non bloccarti : ecco i passi da fare

 

  1. Riconosci i segnali : impara a riconoscere i segnali che indicano la necessità di fermarti per ritrovare la strada : confusione, mancanza di motivazione, insoddisfazione LINK
  2. Non sentirti in colpa : non stai perdendo tempo, stai mettendo basi più definite e solide per il tuo futuro
  3. Sii gentile con te stessa : non sei strana, nè sbagliata. la realizzazione personale è un viaggio dinamico e in continua evoluzione che richiede pause di riflessione per essere compiuto nel migliore dei modi
  4. Sperimenta nuove prospettive: per non restare bloccata sperimenta nuove attività o approcci che potrebbero ampliare la tua visione. Partecipa a workshop, segui corsi diversi dalle tue passioni, leggi libri di diverso genere, esplora nuovi hobby, frequenta persone fuori dalla tua solita cerchia. Alimenta la tua creatività.
  5. Riconosci le tue paure : prendi consapevolezza di cosa sta limitando la tua capacità di metterti in gioco. Cosa ti frena ? Di cosa hai paura ? Affronta ogni timore con una piccola azione che ti permetta di prendere sempre più fiducia nelle tue possibilità
  6. Chiedi aiuto : fare chiarezza su ciò che desideriamo per noi e la nostra vita è processo difficile e complesso. Se ti senti bloccata chiedi aiuto ad una persona cara o un professionista. Una coach potrebbe essere la figura che fa per te in questo momento.

Prenditi cura di te, e ascolta i tuoi bisogni

Continua a procedere nel tuo cammino con determinazione, fiducia e consapevolezza, per arrivare alla tua realizzazione.

Se vuoi ricevere un aiuto per fare chiarezza o per sbloccarti, Ti invito a valutare un incontro di coaching gratuito. Sul calendario potrai visualizzare i giorni e gli orari disponibile e prenotare subito il tuo posto per una sessione online gratuita.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mara Anelli life personal coach floriterapeuta

Ciao sono Mara Anelli

Personal Life Coach e Floriterapeuta

Come ti aiuto

Categorie del blog

Parti da te